slider_profilo_1
slider_profilo_5
open-day-collegio-villoresi-maggio-2016

News

Calendario verifiche debiti formativi – settembre 2016

Scarica il file con il calendario completo delle verifiche dei debiti formativi...
Continua a leggere →

Libri di testo A.S. 2016/2017

Liste dei libri di testo per l’Anno Scolastico 2016-2017. Clicca sul settore di...
Continua a leggere →

Tute scuola e abbigliamento sportivo

Disponibili tute e abbigliamento sportivo personalizzato. Per maggiori info:...
Continua a leggere →

Facebook post

Collegio Villoresi San Giuseppe In questo periodo di vacanze siamo giunti alla Festa per eccellenza. Augurando a tutti serenità e riposo, ricordiamo però il vero e autentico significato di ciò che si festeggia il 15 agosto, ovvero l'Assunzione di Maria.

http://m.famigliacristiana.it/articolo/festa-dell-assunta-ecco-le-cose-da-sapere.htm
15.08.2016 at 10:06 amMi piace
Collegio Villoresi San Giuseppe Estate: tempo di… lettura!

In valigia c’è sempre spazio per un libro
Avete messo in valigia costume da bagno e crema solare? Bene. Sapete che c’è ancora spazio per un intero universo? Sì, quello racchiuso nei libri.

Da sfogliare sotto l’ombrellone, di fronte a un lago, in aereo, o semplicemente sul terrazzo di casa.
Abbiamo pensato di fare un regalo a tutti i tipi di vacanzieri: una selezione di libri per potervi concedere momenti perfetti.
Con l'augurio a tutti di Buon Ferragosto .

Il libro dell’ #estate2016 per eccellenza
Come essere felici con 1,2,3… figli? Il segreto di Rosa, una donna felice, 18 volte mamma. Con numerosi aneddoti e divertenti storie di cui sono protagonisti i figli, il marito, gli amici, l’autrice ci racconta la loro routine quotidiana, le sfide che devono affrontare e la meravigliosa avventura che implica la vita di famiglia. Una testimonianza profonda d’amore e di vita. Da leggere assolutamente!

Narrativa
Il maestro vetraio. Una finestra spalancata sopra ai tetti di Venezia. Un romanzo giallo “che si legge d’un fiato” (E. Andreatta). Un “mosaico composto da migliaia di tessere incrociate in un miscuglio di armonia e disordine”. Un Giudizio Universale dei giorni nostri.

Marcellino Pane e Vino. La celebre storia del bambino abbandonato davanti a un convento di frati e della sua amicizia con il crocifisso della soffitta che lo rende felice e diventa il centro dei suoi pensieri. Perché «gli occhi di Marcellino Pane e Vino sono due occhi sgranati sulla positività dell’essere» (Luigi Giussani).

La Penultima cena. La storia di Paulus Simplicius Marone, il cuoco dell’Ultima Cena. Romagnolo di origine, romano di adozione, dopo varie peripezie si trova in Palestina. Qui incontra Gesù il Nazareno. E la sua vita non sarà più la stessa.

In bocca al lupo, maggiore. Dodici racconti ambientati in una base aerea negli anni precedenti la caduta del muro di Berlino. Un libro per trovarsi catapultati a tutta velocità in un mondo affascinante.

Il canto dei girasoli.
Chi è l’uomo che vuole la vita
e arde dal desiderio di vedere giorni felici?
La domanda posta da san Benedetto nel Prologo della Regola costituisce il filo rosso di questi racconti.

I libri di Giorgia Coppari
La trilogia della scrittrice marchiagiana è un must. Non li avete ancora letti? Allora è giunto il momento di farlo.

La Promessa. 1780. Un ragazzino di nove anni parte dalla campagna per andare a costruire navi ad Ancona con lo scopo di conquistare l’amore della bambina di cui è innamorato. E si imbatte in qualcosa di prodigioso, misteriosamente collegato agli eventi francesi di fine secolo…

Qualcosa di buono. Il desiderio di amare e di essere amati, così profondo e fragile, è il tessuto di queste storie. Tre donne, di fronte a momenti drammatici della loro vita, si pongono una domanda: c’è qualcosa di buono per me?

Tutto al suo posto. Un libro di racconti in cui che mostra come la realtà non è mai banale. Guardate con occhi attenti, le solite cose svelano l’ordine, la bellezza di cui sono parte.

Poesie
Nell’epoca dei social network la poesia ci aiuta a riscoprire le parole, la loro musicalità, iperboli e metafore e anche il cuore del poeta… che è come il nostro.

Perché “oggi, in un mondo sempre più confuso, fin dalla sua cellula elementare che è l’io, c’è un urgente bisogno di poesia” (Davide Tartaglia)

La firma segreta. Poesie in dialogo tra l’autore, Franco Casadei, e Marina Corradi.

L’amore ingiusto. Un libro, che dentro l’esperienza personale, anche quella minima e apparentemente banale, sa incontrare l’uomo di ogni tempo nel suo bisogno più profondo, quello di un amore strepitoso, talmente sproporzionato da risultarci “ingiusto”.

Testimonianze
Seveso 1976. Oltre la diossina. A distanza di 40 anni dal disastro della diossina, il libro che ricostruisce l’incidente e la sua eredità. Soprattutto il libro che racconta la storia di tanti giovani che, assieme ai loro pastori, furono una presenza in grado di rispondere ai bisogni e di sostenere la speranza di tutti.

Farès pècat a lamentàm. La storia di Dario e Clementina Nembrini. La storia semplice di un sì che ha generato una fede contagiosa.
14.08.2016 at 01:48 pmMi piace
Collegio Villoresi San Giuseppe http://m.espresso.repubblica.it/visioni/2014/01/03/news/umberto-eco-caro-nipote-studia-a-memoria-1.147715

Cosa ne dite, studenti professori e genitori?
04.08.2016 at 03:14 pmMi piace
Collegio Villoresi San Giuseppe "Imparare è un'esperienza, tutto il resto è solo informazione."
Albert Einstein
Ricordatelo in questi giorni di vacanza.
02.08.2016 at 05:31 pmMi piace
Collegio Villoresi San Giuseppe Le letture estive non sono compiti, devono diventare un piacere!Collegio Villoresi San Giuseppe shared Codcast Channel's video.27.07.2016 at 10:46 amMi piace
Collegio Villoresi San Giuseppe In Polonia sono in corso di svolgimento i Mondiali Juniores di Atletica e anche lì c'è un po' di Collegio: bravo Filippo Tortu!!!!!!

http://www.corrieredellosport.it/news/altri-sport/atletica/2016/07/20-13627488/mondiali_under_20_tortu_dargento_nei_100_metri/

http://www.gazzetta.it/Atletica/-07-2016/atletica-tortu-argento-mondiale-u20-brucia-finale-1024-160420402337.shtml
22.07.2016 at 08:11 amMi piace
Collegio Villoresi San Giuseppe Uno dei compiti della scuola dovrebbe essere quello di aiutare i ragazzi a diventare persone adulte e consapevoli. Conoscere le proprie radici per comprendere la propria essenza. E come spesso capita, gli studenti stessi sanno trovare le parole anche meglio dei loro stessi insegnanti.
Vi consigliamo la lettura delle parole di Andrea, invitandovi anche a visitare il suo blog davvero interessante...

https://superpartes.live/2016/05/31/limportanza-della-radice/
15.07.2016 at 04:02 pmMi piace
Collegio Villoresi San Giuseppe COSA RIMANE ALLA FINE DI UN VIAGGIO DURATO 5 ANNI? COME SI RIMANE IL GIORNO DOPO AVER RAGGIUNTO LA TANTA SOSPIRATA "MATURITÀ"? Dario la vive così, e a noi piace condividerlo con tutti. Grazie ai nostri studenti che animano la nostra scuola più di quanto loro stessi immaginino...

"Un vero addio,in quinta, è impossibile darselo: l'ultimo giorno di scuola non è propriamente l'ultimo e il giorno dell'orale non è uguale per tutti.
Non ho un giorno da considerare più adatto rispetto agli altri per dire tutto quello che ho provato e provo per voi dopo questi 5 anni.
È così che di solito facciamo: viviamo ogni giorno dando quasi per scontato ogni gesto ed ogni dimostrazione di affetto fino al giungere di un giorno come il compleanno, il Natale o Capodanno per fare un discorso che racchiuda in sè l'essenza di tutti i giorni prima, cercando di condensare l'affetto in poche parole, finendo spesso nell'esagerazione.
Con voi non faró così... Non è possibile racchiudere in poche righe 5 anni. É più facile fare leva sui ricordi: ridendo,aiutandoci o semplicemente salutandoci ci siamo sempre detti grazie l'un l'altro senza bisogno di fare discorsi.
D'altronde, trovandosi tutti su una nave dove anche la noia é un rischio, non si potrebbe volere niente più di una faccia amica per distrarsi o, quanto meno, per avere solidarietà e conforto nel momento in cui se ne ha bisogno. Abbiamo condiviso tutto, persino la noia!
E anche se adesso mi sembra quasi doveroso separarci e spiccare il volo individualmente, già so che in futuro rimpiangeró questo essermi "annoiato" insieme a qualcuno, quei tempi in cui eravamo una cosa sola, occhi che vedevano la stessa cosa e orecchie che ascoltavano le stesse nozioni.
Siamo stati una cosa sola, ma ognuno era talmente un personaggio da non poterci considerare una massa monocromatica!
È come se fossimo stati su una nave con un nome solo ma con un grande equipaggio dove ognuno é un capitano.
Siamo stati fortissimi, la nave non è affondata. Adesso bisogna andare, peró, ognuno sulla sua nave dove sarà capitano di se stesso.
Vedremo mondi diversi, partiremo per mete distanti fra di loro.
Ma d'altronde è l'esperienza che rende un capitano tale.
Quando ci ritroveremo sulla grande barca dove abbiamo viaggiato finora, viaggeremo ancora più forte, il contributo di ognuno sará ancora più grande e finchè ci saremo noi la nave non affonderà mai. Andando solo a scuola, avrei imparato la metà di quello che ho imparato andandoci con voi.

Non ho bisogno di un giorno speciale per dirvi grazie, ve l'ho detto tutti i giorni.
Non ho bisogno di un giorno speciale per ricordarvi, ogni giorno lo è stato.

Grazie anche oggi e per tutti i giorni che vivró,capitani"
Dario Agradi
13.07.2016 at 03:14 pmMi piace
Collegio Villoresi San Giuseppe Nella giornata di martedì sono stati pubblicati gli ultimi tabelloni con i risultati degli Esami di Maturità. Tutti promossi i nostri ragazzi, dal Liceo Scientifico al Liceo Classico fino all'ITE. I risultati quest'anno sono stati positivi, alcuni molto positivi! Addirittura dopo qualche anno di assenza è tornata una valutazione meritevole di lode!!
Un traguardo importante per i ragazzi, una prova difficile e temuta che ogni anno toglie il sonno a studenti, famiglie, docenti...
Il profilo dei nostri ragazzi è ormai delineato: ora sono pronti a intraprendere la loro nuova strada, da delineare e "ritoccare" lungo il percorso. Il Collegio resterà sempre per tutti la "seconda casa" in cui ritrovare le proprie radici.

È proprio giunto il momento di augurare a tutti una buona estate e darci appuntamento a settembre...a presto!
13.07.2016 at 12:56 amMi piace
Collegio Villoresi San Giuseppe Dalla prof. Rusconi.
Credo sia un ottimo punto di partenza per una riflessione. Se volete potete condividere i vostri pensieri.
12.07.2016 at 07:02 pmMi piace
Collegio Villoresi San Giuseppe Il recente attentato di Dacca, con la sua scia di violenza e di morte, lascia tutti profondamente colpiti e tocca in modo particolare la comunità del Collegio, in quanto tra le vittime c'è il nostro ex-alunno Claudio Cappelli, che ha frequentato la nostra scuola diplomandosi nel 1992 all'Istituto Tecnico Commerciale per programmatori . Ci uniamo al dolore della famiglia, esprimendo sentimenti di affettuosa vicinanza e di sentito cordoglio, e assicurando la nostra preghiera per Claudio, per i suoi famigliari e per tutte le altre vittime di questo efferato attentato.06.07.2016 at 10:55 amMi piace
Collegio Villoresi San Giuseppe A chi pensa che la scuola sia chiusa per tre mesi (e che i professori abbiano tre mesi di vacanza!!) rispondiamo con l'ennesima iniziativa di questo anno scolastico che proprio non vuole finire! Questa sera un nutrito gruppo di persone parteciperà alla Carmen di Bizet presso l'Arena di Verona. Perché davvero il Collegio è la nostra seconda casa, e in una casa si vive e si lavora sempre!24.06.2016 at 03:17 pmMi piace
Collegio Villoresi San Giuseppe Dal Preside Angelo CASTOLDI:
Lettera ai maturandi
Anche quest'anno eccoci giunti alla “notte prima degli esami”, notte di lacrime e di preghiere, notte di trepidante attesa, notte temuta eppure così ricca di fascino, notte difficile, piena di pensieri e di speranze, eppure unica ed indimenticabile...
In queste ore di vigilia, mi piace col cuore e col pensiero accompagnare ed essere idealmente vicino a tutti i ragazzi e tutte le ragazze di quinta superiore da domani impegnati negli esami di maturità.
Cari ragazzi e ragazze, in questi lunghi e straordinari anni di scuola superiore, avete
studiato e vi siete preparati, assaporando, giorno dopo giorno e con la guida dei vostri insegnanti, il gusto della bellezza e il piacere della verità, ed ora è giunto il momento di dimostrare quanto avete acquisito non solo sul piano della preparazione scolastica, ma soprattutto come persone capaci di avere una autonomia di pensiero e di giudizio, in grado di controllare le vostre pur comprensibili ansie ed emozioni .
Affrontate con tranquillitá e con serenità, ma anche con coraggio e con determinazione queste impegnative giornate che vi attendono, con la certezza che lo studio di questi anni e di queste settimane vi sará di sicuro aiuto.
Nelle prove che dovrete affrontare in questi giorni, cercate di attingere alle conoscenze e alle competenze di cui la vostra mente si è arricchita , ma lasciatevi guidare anche dalle ispirazioni che vengono dal vostro cuore.
Soprattutto vivete queste prove come una tappa importante della vostra maturazione personale, in cui i vostri sogni possono cominciare a diventare realtà, perché i sogni si avverano sempre, con la passione e la costanza delle nostre azioni.
Sappiate che la vostra scuola e i vostri insegnanti così come i vostri genitori e i vostri cari vi sono vicino e tutti fanno il tifo per voi , incoraggiandovi e sostenendovi, ognuno con le modalitá e le forme che gli sono proprie.
Forza allora! Impegnatevi , fate degli ottimi esami, meritatevi il vostro futuro e soprattutto non permettete a nessuno di infrangere i vostri sogni!
A tutti un caloroso ed affettuoso “in bocca al lupo”!
Collegio Villoresi San Giuseppe added 4 new photos.
21.06.2016 at 06:34 pmMi piace
Collegio Villoresi San Giuseppe Con la consegna delle pagelle di ieri e la fine dell'alternanza scuola-lavoro domani, la scuola superiore può dire concluso questo anno scolastico. Come di consueto ci piace premiare in questa occasione gli studenti che si sono distinti non per una bella pagella, ma per le loro qualità umane, per la loro disponibilità verso i compagni e verso la scuola, per il loro entusiasmo, per il loro "profilo"!
In ultimo un augurio ai ragazzi di quinta, che abbiamo lanciato verso gli Esami di Maturità con un saluto speciale che speriamo resti a loro nel cuore come loro resteranno sicuramente nel nostro!
Collegio Villoresi San Giuseppe added 19 new photos.
16.06.2016 at 02:25 pmMi piace
Collegio Villoresi San Giuseppe Proprio questa mattina si è svolto un incontro tra i tutor e i ragazzi nell'ambito dell'esperienza dell'alternanza scuola lavoro. Qui con la prof Magrini e la prof Ravelli artefice delle foto vediamo Alessandro Pizzo e Giacomo Tornaghi di 3A Scientifico presso la 3D RAM di Brotto Alfredo. Bravi ragazzi!Collegio Villoresi San Giuseppe added 2 new photos.14.06.2016 at 02:41 pmMi piace

Circolari

Progetto uomo

  • La scuola tua seconda casa in città

    Identificare il collegio con la seconda casa in città significa volersi porre come la naturale continuità della prima, quella dalla quale il bambino e il ragazzo partono, ma che non sentono di lasciare, perché qui vivono lo stesso clima di famiglia, lo stesso calore. Per realizzare questo obiettivo la scuola si fa comunità: direzione, genitori, personale non docente sono a servizio della persona. A ciascuno è chiesto di essere educatore secondo la propria vocazione e nel rispetto dei diversi ruoli.
  • La scuola dove farti la testa col cuore

    Insegnare con la testa e con il cuore. Imparare con la testa e con il cuore. La circolazione di saperi, esperienze, relazioni, è alimentata da una parte da contenuti sempre aggiornati, strategie mirate, supporti tecnologici innovativi, trasparenza nella valutazione. Dall'altra dall'impegno a scuola e a casa dalla collaborazione serena in classe, dal rispetto delle regole, dalla puntualità, dall'ascolto e dalla fiducia nel docente.
  • La scuola dell’essere, non dell’apparire

    Ogni alunno, docente, genitore, dipendente, è persona. La sua ricchezza è nel talento che è. La ricchezza dei talenti di ciascuno è al servizio di tutti. Il collegio ha elaborato un progetto uomo che radica nei dieci comandamenti il suo impianto valoriale, quale massima espressine di libertà educativa che educa alla vera libertà.